Pellegrini… da Lourdes alla Cittadella

Domenica 21 luglio, oltre ad offrirci lo splendido Vangelo di Marta e Maria, che ha dato a p. Santo l’occasione per una ricca e approfondita catechesi, è stata anche l’occasione per fare memoria di uno speciale momento di grazia, vissuto quest’anno con gli Amici della Cittadella e tanti altri fedeli: il pellegrinaggio a Lourdes.

Dopo le celebrazioni mattutine, molto partecipate, la Cittadella dell’Immacolata si è animata in modo speciale a partire dalle 18. Con i numerosi fedeli, già arrivati a partire dalle 17, e molti dei quali si sono accostati al sacramento della Riconciliazione, abbiamo pregato i Vespri solenni e il s. Rosario. Subito dopo ha avuto inizio la concelebrazione, presieduta da p. Santo e arricchita da due segni, che hanno aiutato l’assemblea ad immergersi in un clima battesimale, tipico della spiritualità di Lourdes: l’acqua e la luce. Con l’acqua di Lourdes è stato compiuto il rito dell’aspersione, mentre le fiaccole, usate poi per il flambeaux, sono state distribuite prima della Comunione: p. Santo ha invitato i fedeli a ricevere Gesù Eucarestia con la lampada accesa, come segno di un cuore ardente d’amore e del rinnovamento delle promesse battesimali.

festa pellegrino 2019 cittadella 1festa pellegrino 2019 cittadella 2festa pellegrino 2019 cittadella 3festa pellegrino 2019 cittadella 4

Nella ricca catechesi il Custode della Cittadella ha presentato la suggestiva figura di Abramo, sottolineando la grandezza della sua fede e della sua accoglienza per i tre misteriosi personaggi alle querce di Mamre (…). Poi, passando al Vangelo (…), si è soffermato sul celebre, dolce rimprovero che Gesù rivolge a Marta, rileggendolo in questi termini: “Cara Marta, io ti ringrazio della tua generosità nel prepararmi una cena. Tu mi hai accolto con gioia nella tua casa, ma non ti sei chiesta cosa io volessi da te… Tu desideri nutrire me, ma non ti sei accorta che sono Io che desidero nutrire te! Io desidero non tanto i tuoi cibi e le tue attenzioni, ma il tuo cuore! Tua sorella Maria ha capito tutto questo”. Si è trattato di uno spunto da mettere in pratica nella nostra vita, stando attenti a non separare azione e contemplazione. Siamo chiamati ad accogliere Gesù nel nostro cuore, anzi a supplicarlo di venire nella nostra anima, per poi fare della nostra vita un servizio d’amore, in casa, al lavoro e dovunque ci troviamo.

festa pellegrino 2019 cittadella 5festa pellegrino 2019 cittadella 6festa pellegrino 2019 cittadella 7festa pellegrino 2019 cittadella 8

Subito dopo la s. Messa ha avuto inizio la fiaccolata, che ha trasformato per un attimo la Cittadella in una piccola Lourdes: al canto dell’Ave Maria, una lunga fila di fedeli si è diretta verso la grotta, passando per zone più o meno illuminate, che come ci ha fatto notare p. Santo, simboleggiano le fasi alterne della nostra vita, fatta di luci ed ombre, ma sempre orientata all’incontro con Cristo attraverso Maria. Giunti alla grotta, dopo il canto del Salve Regina, p. Santo ha impartito la benedizione insieme ai confratelli. Nell’area pic-nic, col fresco della sera, abbiamo condiviso una “cena al sacco” allietati anche da un momento di animazione, che ha reso l’atmosfera ancora più gioiosa e fraterna.

festa pellegrino 2019 cittadella 9festa pellegrino 2019 cittadella 10festa pellegrino 2019 cittadella 11festa pellegrino 2019 cittadella 12

Infine, è stato proiettato un video con le foto del pellegrinaggio a Lourdes, organizzato dalla Fraternità con gli Amici della Cittadella dal 6 al 10 giugno di quest’anno. È stato un momento commovente, in cui  fare memoria delle grazie speciali che ciascuno ha ricevuto in quel luogo benedetto, e anche della bellezza di condividere quei momenti indimenticabili con tanti fratelli e sorelle.

La Mamma Celeste continui a proteggere e benedire la sua Cittadella, e la renda un po’ come una piccola Lourdes, dove ognuno possa attingere l’acqua fresca e salutare della Parola, si lasci illuminare dalla luce di Cristo ravvivando il proprio battesimo, e, avvolto dal suo materno manto, possa camminare – come ci ha ricordato p. Santo commentando la statua della Madonnina di Lourdes – con i piedi ben piantati sulla roccia che è Cristo, e lo sguardo serenamente rivolto al Cielo.

festa pellegrino 2019 cittadella 13festa pellegrino 2019 cittadella 14festa pellegrino 2019 cittadella 15

Stampa